0 – italiano

“The greek debt : a european tragedy” OR “What will happen to all EU-member states”

In French, subtitles in many languages (choose subtitle’s language).

This video describes the current situation in Greece and the future situation in all EU member-states!

 

Dichiarazione-Impegno per il popolo Greco-Luglio 2016

5a Conferenza di EPAM-Dichiarazione-Impegno per il popolo Greco-Luglio 2016

La Fronte Popolare Unita (EPAM) 

Tenendo conto:

A. Le disposizioni della Costituzione Greca del 1975, in vigore ed, in particolare: gli Articoli 1 (verso 1), 110 (verso 3), 50 e 120 (versi 3 e 4), che tutelano la principio democratico, l’Articolo 1 (versi 2 e 3), con i quali si sancisce il principio della sovranità popolare, l’Articolo 51 (verso 3) sul diritto di voto, l’Articolo 52 che garantisce la libera espressione e genuina volontà popolare, l’Articolo 29 sul riconoscimento dei Partiti politici,

B. Le disposizioni Costituzionali che sanciscono come obbligo primario dello Stato di rispettare e proteggere la dignità umana, Articolo 2 (verso 1), e la salvaguardia dello Stato Sociale, Articolo 25 (verso 1),

e constatando che:

(more…)

Comunicato del Coordinamento europeo anti euro

ελληνικάfrançais, deutschEspanol(castellano)Espanol(catalán)italiano

Il Coordinamento europeo anti-euro riunisce i rappresentanti di Germania, Austria, Spagna, Francia (Partito d’emancipazione del popolo), Grecia e Italia.

Parigi, 22 gennaio 2016

PER UN PIANO B IN EUROPA DALLA A ALLA Z…

Piani B fioriscono da Parigi a Madrid passando per Berlino. Ma A, B o C, quali sono davvero le intenzioni politiche degli organizzatori di questi dibattiti?

A. Gli organizzatori del dibattito Per un piano B in Europa, che si tiene a Parigi il 23 gennaio hanno riunito un gruppo di relatori le cui posizioni sono lontane dall’essere comuni. Quelli come Oscar Lafontaine, isolato in seno alla Die Linke – che caldeggia l’uscita dall’euro da diversi mesi almeno – o com (more…)

Proposta dell’ EPAM (Fronte popolare unito) per mettere fine agli annegamenti di gente innocente

ελληνικά  /  english

cropped-epam-english-482x180.jpg

Dichiarazione

Mentre l’UE finge di occuparsi quotidianamente del tema dei rifugiati tramite riunioni al vertice e costruzioni di muraglie, ogni giorno uomini, donne e bambini innocenti continuano a morire annegati nel Mar Egeo. Il loro unico scopo è quello di vivere lontano dalla guerra in uno Stato che dia loro  sicurezza. Allo stesso stesso momento, il governo greco versa lacrime false e con  parole vuote partecipa al massacro nel medesimo teatro. La Turchia permette liberamente e senza il minimo ostacolo l’ azione dei trafficanti di esseri umani , portando in questo modo a morte certa  centinaia di rifugiati.

L’EPAM propone l’adozione delle misure seguenti con l’obbiettivo di mettere fine a quest’ondata di morti : (more…)

“Quando non riconosci un debito ingiusto non è default ma è una liberazione”.

«Το να μην αναγνωρίσεις ένα αθέμιτο χρέος δεν είναι χρεοκοπία, αλλά απελευθέρωση»

Συνέντευξη του Δημήτρη Καζάκη στο “Antidiplomatico”

Quando non riconosci un debito ingiusto non è default ma è una liberazione.

L’Antidiplomatico intervista Dimitris Kazakis (EPAM): “Sarebbe auspicabile un’alleanza dei movimenti e dei popoli del sud Europa con l’obiettivo della rottura dell’eurozona” (more…)